Il primo soccorso è in costante evoluzione: da quando è nato, sui campi di battaglia durante le guerre napoleoniche, si sono fatti passi da gigante. Proprio come è avvenuto nella formazione dei volontari da quando la Croce Azzurra di Cadorago è stata fondata.

Simulazione sul BLS

Simulazione sul BLS

Mentre più di trenta anni fa chi saliva in ambulanza aveva solo un’infarinatura di nozioni di primo soccorso, faceva insomma il cosiddetto “carica e vai!”, chi diventa volontario oggi deve essere più professionale e deve quindi seguire alcuni corsi. Si inizia con il “40 ore”, corso in cui si acquisiscono le prime nozioni teoriche e si imparano le manovre di primo soccorso e l’utilizzo dei presidi presenti in ambulanza. Dopo aver sostenuto un esame si può finalmente salire in ambulanza, sia per i servizi secondari (dimissioni, ricoveri, trasporti per visite) sia come “quarto”, ossia membro aggiuntivo all’equipaggio in servizio 118.

I volontari che vogliono prestare servizio in ”urgenza-emergenza” devono seguire il corso successivo, ”l’80 ore”, e porta alla Certificazione Regionale Soccorritore Esecutore. In questo corso si approfondiscono gli argomenti trattati nel primo e si imparano a gestire le situazioni che si potrebbero incontrare durante gli interventi.

Simulazione in ambulanza

Simulazione in ambulanza

Dal 2003 molti nostri volontari hanno deciso di credere nella Defibrillazione Precoce, per aumentare le probabilità di sopravvivenza nei pazienti vittima di arresto cardiaco improvviso, e annualmente sostengono l’esame di abilitazione all’uso del defibrillatore semiautomatico.

I volontari sono quindi sempre più professionisti nella preparazione, in costante aggiornamento per essere pronti ad ogni intervento, ma hanno sempre tanta passione nel mettersi a disposizione del prossimo!

Sito a cura di: